RISORSE UTILI

TUTTO PER GLI OSS
Riporta i bandi dei Corsi Gratuiti e tutte le date dei Concorsi da operatore socio sanitario. Inoltre trovate tanto materiale didattico con Dispense Appunti e Tesine - E' presente una Chat dedicata
operatoresociosanitario.net

FORUM OSS
Il grande forum della ricca community dedicata interamente all'operatore socio sanitario Infinite sezioni e migliaia di messaggi divise per argomenti

INFERMIERI
Sito infermiere protagonista risorse per infermieri ed infermieristica utile anche agli studenti infermieri e operatori socio sanitari
Etica e Deontologia
Appunti del Corso OSS - Igiene Appunti del Corso OSS

Etica: branca della filosofia che studia i fondamenti oggettivi e razionali che permettono di distinguere un comportamento positivo da uno negativo.Possiamo dire quindi che l’Etica è l’intento di applicare la Morale in un contesto di Disciplina. Essa può essere Descrittiva, ossia se descrive il comportamento umano o Normativa se fornisce indicazioni. Etica Applicata: compare agli inizi degli anni ’70 allo scopo di far riflettere su problematiche di tipo scientifico e tecnologico, con l uso di conoscenze e nozioni provenienti dalle scienze mediche e naturali.

Bioetica: è un termine che nasce nel 1970 dal cancerologo Potter e indica un’etica non incentrata sugli esseri umani, ma bensì si occupa delle questioni morali che sorgono nel processo di progressione che la ricerca biologica e medica hanno. Infatti si occupa di: biologia, medicina, filosofia, diritto ed altro ancora. La Bioetica Moderna, è caratterizzata da un contrasto fra la matrice cattolica e laica. La Bioetica Cattolica è professata dalla chiesa romana sostiene che l’uomo non è proprietario della sua vita e studia il paradigma dell’indisponibilità della vita e della sacralità. La Bioetica Laica invece, sostiene che l’importante non è la vita in sé, ma la sua qualità  e disponibilità e che l’uomo è giudice ed artefice di essa.

Deontologia: o etica deontologica sostiene che per raggiungere un giusto fine si debbano usare i giusti mezzi. Si contrappone al consequenzialismo. Il più famoso deontologo è stato Kant che assegnava alla logica il dovere di etica. Ma non tutto può seguire un filo logico, ovviamente.

Deontologia Professionale: è l’insieme delle regole comportamentali, che si riferisce ad una determinata categoria professionale. Ogni professione ha un proprio codice comportamentale da seguire, onde evitare di violare i limiti della dignità e della salute della persona.

Testamento Biologico: è la dichiarazione anticipata di trattamento, riguardante la volontà espressa dalla persona sul tema dell’interruzione o non interruzione delle cure artificiali in caso di malattia che impediscano una vita “normale”, ricorrendo quindi a delle macchine per mantenere in vita il corpo del soggetto (consenso informato). Nessuno può essere obbligato ad un trattamento sanitario se non dalla legge, e il paziente ha diritto di decidere per ciò che riguarda il testamento biologico (Convenzione di Oviedo del 1997). Il Testamento Biologico può essere comunque cambiato in qualsiasi momento dal paziente che può cambiare o non idea.

L’Obiettivo Principale dell’Assistenza alla persona è l’Autonomia, ovvero l’OSS in particolare, deve cercare di rendere la persona il più autonoma possibile.  Io in qualità di OSS (a formazione completata), sarò seguirò il Codice Deontologico e l’Etica riguardante la mia professione e attenendomi a ciò che mi concerne fare/non fare, evitando di addentrarmi in situazioni “nocive” per la mia persona e per la mia carriera professionale, rispettando le altre figure sanitarie, ma cercando di mantenere la mia autonomia professionale e personale.

La Donazione d’Organi: si procede a questa operazione esclusivamente se la persona priva di vita, ha espresso la propria adesione. Se non lo ha fatto può decidere la famiglia… La prassi in certi casi prevede una conoscenza etica, psico-sociale e clinico – tecnica. Richiede una grande competenza e una specifica formazione del personale preposto.

Legge 40/2004 (Fecondazione Assistita): è una legge molto nota per aver posto dei limiti riguardo la fecondazione assistita e la ricerca clinica e sperimentale sugli embrioni. Possono ricorrere a questo trattamento solo coppie di sesso diverso, coniugate o non, in età fertile e in vita, in caso di infertilità o sterilità. Nel 2004 ci fu un referendum che però nel 2005 non raggiunse il quorum e quindi non venne abrogata, rimanendo per certi versi ambigua.

L'accanimento terapeutico consiste nell'applicazione, in assenza di consenso informato, di tecniche mediche che prevedono l'uso di macchinari e farmaci al fine di sostenere artificialmente le funzioni vitali di individui affetti da patologie inguaribili e tali da determinare la loro morte in assenza dell'impiego di tali tecniche.

Lo stato vegetativo è una condizione di possibile evoluzione del coma caratterizzata dalla ripresa della veglia, senza contenuto di coscienza e consapevolezza di sé e dell'ambiente circostante.

Nel caso di Morte Cerebrale o di Coma Irreversibile è presente la completa e irreversibile perdita di attività dell'encefalo, confermata dalle registrazioni elettrofisiologiche, e delle funzioni vitali correlate, fra cui l'attività respiratoria.

La Morte, invece è la perdita totale ed irreversibile delle capacità dell’organismo di mantenere autonomamente le proprie funzionalità, cessando di essere un tutt’uno.

L’Organizzazione dei Servizi Socio-Sanitari, può incidere notevolmente secondo me sulla professionalità o meno degli operatori sanitari, in quanto le diverse figure devono collaborare fra loro, in piena autonomia, senza invadere gli spazi altrui e attenendosi al proprio codice deontologico, ma lavorando in un ambiente sano e in regola dal punto di vista legale e pratico/professionale, organizzando e gestendo autonomamente le proprie mansioni specifiche.

Il Metodo di Analisi di Complessità Assistenziale, si basa sull’analisi della complessità che presenta ogni paziente e sull’approccio assistenziale personalizzato: non basta individuare le prestazioni da erogare, ma è necessario tener conto di altri fattori tra cui l’autonomia del paziente, il suo grado di coscienza, la sua capacità di orientare delle scelte ecc. In questo ambito l’OSS dovrà favorire l’autonomia cooperando con gli altri operatori sanitari (in equipe). Vedi LEA (Livelli Essenziali Assistenziali).

Il Buon Senso, l’Etica e la Deontologia Professionale, devono sempre guidare i comportamenti degli operatori sanitari, che dovranno cooperare e collaborare fra di loro, per migliorare le condizioni di salute dell’individuo.

Linee di Comportamento dei professionisti sanitari: di solito ci sono delle Linee Guida, ovvero dei documenti scientifici con specifici protocolli da seguire in determinate situazioni. Ovviamente l’Etica ricopre sempre un ruolo fondamentale nelle linee comportamentali, oltre al Codice Deontologico.

Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo – UNGA, 10/12/1948: Documento Storico, prodotto in quanto durante la seconda guerra mondiale ci furono molte atrocità. Questo Documento fa parte dei documenti più importanti delle Nazioni Unite. È un codice etico fondamentale per la storia in quanto è il primo documento che sancisce i diritti dell’uomo a livello mondiale. Essa fu la base di molte conquiste civili e costituisce poi l’ideale di Costituzione Europea, nata nel 2004. è composta da 30 articoli che sanciscono i diritti civili, politici, sociali e culturali di ogni persona.

L’OSS deve esserci senza imporsi. È molto difficile, ma importante! Inoltre l’obiettivo fondamentale per l’operatore è il miglioramento delle potenzialità psico-fisiche del paziente, mettendo da parte il pensiero e il volere dell’operatore. Il tutto ovviamente nel contesto della Relazione d’Aiuto, ovvero la relazione che si instaura fra l’OSS (helper) e il paziente (utente).        

 

Profilo Professionale dell'operatore socio sanitario